Cerignola:Parrocchia S.Domenico / 3^ Giornata di Formazione sociale e politica

22 Ottobre 2014|Posted in: Cerignola

Rapporto Caritas  2013 sui migrati
ttere pastorale , allontanandosubito i sospetti di altre interpretazioni legate all’aspetto politico. L’antenatodel migrante è Gesù scappato in Egitto, è Mosè che guida l’esodo dall’Egitto,la figura del migrante risiede nella impossibilità di rimanere in un posto percercarne un altro che lo accolga (ero forestiero ..bisbiglia eloquentemente don Franco).
Poi i dati, i grandi numeri che nella loro esposizione hanno ridimensionato le grandi preoccupazioni che l’arrivo di nuovi immigrati comporta nell’opinione pubblica.
Pur essendo,ad esempio la Puglia fra le Regioni più esposte all’immigrazione , il fenomeno da noi ha valore di transito,dal momento che poche migliaia di comunitari ed extracomunitari rimangono nel Sud d’Italia.La gran parte,infatti, si ferma in Lombardia,inVeneto ,se non oltrepassa la frontiera per andare nelle nazioni europee piùsviluppate economicamente.
Interessantissima la versione giuridica del movimento migratorio esposta da Stefano Campese,  impegnato in Parrocchia e in Diocesi  come avvocato di strada oltre che come volontario da lunga data.
Ha illustrato con la fluidità – che non è consueto per i giuristi – gli aspetti costituzionali e normativi del principio dell’asilo politico, passando in rassegna i postulati giusnaturalistici dell’accoglienza per proseguire con la configurazione di veri e propri diritti alla protezione internazionale secondo l’art.10 della Costituzione Italiana. Ma la cosa piùedificante è un’altra. Si respirava, infatti, una nuova atmosfera , un’ariadiversa , durante l’incontro che don Pasquale Cotugno ha fissato alla terza giornatadedicata alla formazione politica dei cattolici . Aria e atmosfera diverse suscitatedalla conoscenza quali-quantitativa dei fenomeni, dei processi,delle possibilidecisioni ,  lontane dalle geremiadi edai catastrofismi di maniera. C’è da augurarsi che in tal senso si rinnovi ilmovimento dei cattolici che ,come dice Papa Francesco, hanno sì le mani pulitema le conservano inoperosamente nelle proprie tasche.
D.C.

Pin It on Pinterest