Ortanova: “Notti Sacre..d’arte”Concerto della Soprano Nadia Divittorio – VideoArt di Miguel Gomez

13 Settembre 2016|Posted in: Orta Nova Fg.

La rassegna “Notti Sacre..d’Arte” il 13 settembre 2016 alle ore 20.00 fa tappa nella Chiesa dell’Addolorata di Orta Nova (Fg) con il concerto della Soprano Nadia Divittorio sulle scenografie della VideoArt di Miguel Gomez. Con il sostegno della Diocesi di Cerignola – Ascoli Satriano, il contributo dell’Amministrazione della Città di Orta Nova e l’ospitalità di Mons. Giacomo Cirulli, Parroco della Chiesa dell’Addolorata, le immagini della VideoArt di Miguel Gomez danzeranno sulle note della voce della Soprano, delicata e potente, definita a Torre del Lago quale “voce preziosa e usignolo pucciniano”, creando Bellezza. La Chiesa è stata costruita in stile neoromanico tra il 1951 e il 1955 sui resti della demolizione della vecchia Chiesa Gesuita di Santa Maria delle Grazie, il cui campanile, invece, è stato ultimato solo nel 1959.

“Notti Sacre 2016”, per il terzo anno consecutivo, dà voce all’Arte riconosciuta e sconosciuta facendo vibrare di suoni e colori le Chiese nelle sere d’estate nelle Diocesi di Cerignola – Ascoli Satriano e Lucera – Troia , con la guida ed il sostegno di S.E Mons Francesco Cacucci, Arcivescovo della Diocesi di Bari – Bitonto, di S.E. Mons. Luigi Renna, Vescovo della Diocesi di Cerignola – Ascoli Satriano e Mons. Ciro Fanelli, Amministratore della Diocesi di Lucera – Troia, delle Amministrazioni Comunali di Bari, Cerignola, Orta Nova e di Orsara di Puglia, del Rotary Club di Lucera, del Club Lions di Cerignola.

“Notti Sacre2016è organizzato dall’Aps “Federico II Eventi” su incarico dell’Arcidiocesi di Bari-Bitonto, sotto la direzione artistica generale di Mons. Antonio Parisi, ideatore della rassegna d’arte e la direzione artistica per le arti visive e performative del M° Miguel Gomez e coordinato da Cinzia del Corral. Coerentemente al tema giubilare, la Misericordia è tema del Premio Internazionale d’Arte “Notti Sacre 2016. Papa Francesco ci ricorda che “La Misericordia non è una parola astratta, ma un volto da riconoscere, ammirare e servire … Le sue relazioni con le persone che lo accostano manifestano qualcosa di unico e di irripetibile.” L’Arte genera Bellezza universale perché appartiene a chiunque ne sappia percepire il valore, sappia identificarsi con un altro sé e comunicare con il suo linguaggio. Come afferma Miguel Gomez, “L’Artista, nella fusione tra concentrazione, contemplazione, ispirazione, mente e anima, raggiunge lo stato di “grazia”, diventa trascendente ed abbandona l’essere ctonio.”

 

Biografia Miguel Gomez

Miguel Gomez (Michele Loiacono) è nato nel 1962 a Wiesloch ( Germania).
Già da piccolo conosce e frequenta gli atelier di Pablo Picasso e Bernard Buffet. Ma è l’incontro con Salvador Dalì che segnerà definitivamente la strada di Miguel Gomez, avvicinandolo all’arte in tutte le sue forme ed espressioni. Frequenta il liceo artistico a Bari e a 19 anni, per circa un anno, gira l’Europa come artista di strada. Rientra in Italia e frequenta l’Accademia di Torino. Dal 1987 al 1994 si dedica all’incisione collaborando con artisti quali Emilio Greco, Aligi Sassu, Renzo Vespignani, Enrico Baj. Dal 1994 si dedica alla ricerca di nuove espressioni artistiche e dal 2009, oltre che con la pittura, Miguel Gomez si esprime attraverso la body art, la performance art, la video art e installazioni. Nel 2013 collabora, producendo un video art e performance per l’artista Vincenzo Lo Sasso (artista che fatto parte della factory di Andy Warhol) partecipando con un video art “The creature of birth and sorrow, alla mostra “I fiori dell’aglio” e con una performance “Naked time” alla mostra , sempre di Lo Sasso, “Mater il futuro I love my ghost” nei Sassi di Matera. Sempre nel 2013 collabora con una sua performance di body art alla mostra antologica del M° William Tode, ultimo artista vivente del gruppo dei neorealisti ed ex direttore dell’ufficio studi del museo degli Uffizi di Firenze. “Womens”, “Madonne” e, per ultima, “Mater et Filius” sono le sue ultime mostre personali con cui partecipa alla Rassegna d’arte “Notti Sacre d’Arte”. Il studio/Atelier è situato in una chiesa del 1600, Santa Teresa dei Maschi, nel borgo antico di Bari. Gomez ha esposto a: Freiburg, Karlsruhe, Heidelberg, Amsterdam, New York, Londra, Sidney, Parigi, Roma, Atene, Bari, Matera, Cerignola, Policoro, Ascoli Satriano, Pazin (Croazia), Buje (Croazia), Parma. Curatore di eventi Internazionali quali “Women in…Art, Xchange, attualmente è Art Director per le arti visive e performative della Artoteca Vallisa e di Santa Teresa dei Maschi a Bari; art director di “BiBart”, prima Biennale di Arte contemporanea di Bari e città metropolitana che sarà inaugurata a dicembre 2016; Art Director di “Notti Sacre d’Arte”;  Presidente dell’A.P.S Federico II Eventi .

 

miguelgomez.paint@gmail.com

http://fineartamerica.com/profiles/miguelgomez.html

 

Biografia Nadia Divittorio

 

Soprano, figlia d’arte, ha iniziato gli studi musicali sotto la  guida  del padre, M° Donato Divittorio, diplomandosi in canto lirico al Conservatorio di Monopoli con il massimo dei voti. Vince la borsa di studio nell’ambito dell’Alto Perfezionamento con i Maestri SLowe e Aspinal. E’ scelta dal tenore N. Martinucci per frequentare un suo Master di Alto Perfezionamento. La sua carrierra si arricchisce con la “Madama Butterfly” al Teatro Piccinni” di Bari e al “Verdi” di Brindisi, “Pagliacci”e “Cavalleria” di Taranto e Potenza. Nel 2010 partecipa ai “Carmina Burana” nel Teatro Petruzzelli di Bari sotto la direzione del M° Rech; al “Requiem” di Mozart sotto la direzione del M° Bacalov a Taranto, Matera, Lecce; alla “Carmen” nel Teatro Petruzzelli di Bari sotto la direzione dei M° Rech, Bacalov, Veronesi, Maazer. Canta per Gioia Mathesis durante il Convegno Internazionale che introduce la XXI Olimpiadi dei Giochi Logici Linguistici Matematici. Nel 2011, a Taranto, è protagonista nel 100° Anniversario della “Fanciulla del West”. Nel 2011 è invitata a tenere un concerto nell’Auditorium “G. Puccini” a Torre del Lago (Lu). Questa esperienza le vale la definizione di “usignolo pucciniano” e “voce preziosa”. Per il 100° Anniversario della nascita di Nino Rota interpreta le sue liriche e, in prima assoluta, l’Aria di “Amalia” da “Napoli Milionaria”. Nel 2012 partecipa alla celebrazione dei 150 anni dalla nascita di Claude Debussy interpretando sue liriche su testi di P.Verlaine e nel febbraio del 2013 si esibisce per il 400° anniversario della prima ambasciata nipponica in Italia. Nel 2014, a Bari, nella Chiesa di Santa Teresa dei Maschi, partecipa alla rassegna internazione d’arte “Women in Art” organizzata dalla A.P.S. Federico II Eventi e partecipa come solita alla rassegna “Notti Sacre..d’Arte”, sin dal 2014, esibendosi sulle scenografie della VideoArt del M° Miguel Gomez.

Pin It on Pinterest