pdmessinopera2a

Cerignola: DAVIDE PIZZOLO: PIAZZA DUOMO, ARREDO URBANO, ZTL… SIAMO SULLA BUONA STRADA

9 agosto 2017|Posted in: Cerignola

pdmessinopera3Nella nottata tra il 7 e l’8 Agosto l’Amministrazione Comunale ha installato in Piazza Duomo il nuovo arredo urbano composto da fioriere con alberi e panche ricche di sedute.

Dopo l’arredo della zona del corso antistante la villa comunale l’arredo di Piazza Duomo rappresenta  il secondo step di lavori  migliorativi della ZTL, lavori che proseguiranno in Piazza della Repubblica per poi essere ultimati nella zona del Convento. Il Consigliere Comunale Davide Pizzolo  del gruppo di maggioranza “Cicogna” dichiara:

“Ricordo ancora le immagini impresse nella memoria di una piazza Duomo la cui area era delimitata da auto parcheggiate a spina pesce nel via vai imperterrito di motori fumanti che ostacolavano in ogni metro il libero passeggio lungo il corso.

Ricordo ancora le lamentele di mamme preoccupate per l’incolumità dei loro bambini impossibilitati a giocare in una Piazza Duomo  invasa da scooter e moto di ogni genere. Ricordo le sonore proteste di una moltitudine di cittadini che lamentavano la   pduomo1  negazione del diritto di passeggiare indisturbati lungo un corso libero da auto e               prepotenze di ogni genere.

Ci siamo fatti carico di tutte queste segnalazioni, di ogni giusta lamentela e preoccupazione, abbiamo immaginato la soluzione, l’impatto della medesima sul territorio, il grande segnale di civiltà da lanciare, abbiamo progettato ogni intervento ed infine lo abbiamo messo in pratica.

Oggi abbiamo una Piazza Duomo ricca di bambini e giovani genitori, comoda per gli anziani che si recano nella Piazza per godersi un po’ di fresco in un salotto urbano come quello realizzato, una ZTL che permette il sereno passeggio e salotti urbani in cui sostare.

Abbiamo ridato vita alle fontane, quella monumentale, quelle del Duomo, quelle di Piazza della Repubblica.”

In riferimento aipduomo2 prossimi lavori il Capogruppo Pizzolo aggiunge: “Sicuramente ancora molto c’è da fare, indubbiamente dobbiamo continuare ad abbellire il centro senza dimenticare  le periferie, la moltitudine dei progetti nelle periferie ne è la dimostrazione,                         sicuramente non ancora abbiamo realizzato la smart city che abbiamo da tempo             pensato ma certamente siamo a buon punto, stiamo percorrendo velocemente la strada che ci siamo prefissati nel 2015.

Abbiate fiducia, non dimenticate la città che abbiamo ereditato e, in ogni cantiere aperto, non focalizzate l’attenzione sull’inevitabile disguido momentaneo che causa ma provate ad immaginare il fine lavori, ciò che si restituisce alla città, alla nostra città, alla nostra casa.”