Cerignola: MASSIMO D’ALEMA A CERIGNOLA, LIBERI E UGUALI PRESENTA IL SUO CANDIDATO

1 Febbraio 2018|Posted in: Cerignola

Inizia ufficialmente la maratona elettorale in vista delle Politiche del 4 marzo prossimo. Il comitato locale di Liberi e Uguali-Pietro Grasso presidente ha presentato alla cittadinanza il suo candidato autoctono nel collegio plurinominale Puglia 4, Luigi Pizzolo, che correrà per la Camera dei deputati insieme ad altri tre nomi cerignolani. Arriva dai quadri altri del movimento il sostegno del già premier Massimo D’Alema, giunto a Cerignola lo scorso 31 gennaio, il quale ha presentato il suo intervento con lucido realismo e disincantata fiducia. Lo stesso D’Alema sarà in lizza nel collegio uninominale del Salento.

Pizzolo esordisce l’incontro puntando l’attenzione sul tema cardine della sinistra, il lavoro e la sua mancanza.

Noi sappiamo che l’articolo 18 invece di estendere determinate tutele ai lavoratori garantisce solo il 20% dei lavoratori. Il salario minimo significa comprarsi la dignità dei lavoratori. L’articolo 18 adotta delle garanzie uniche in Europa, l’Italia ha la legislazione più efficace e rigorosa nella tutela del lavoro, nessuno in Europa ne ha di simili. Noi vogliamo fare altro, puntiamo ad un’idea di società che ridia dignità al lavoro, che siano dati 3 miliardi di decontribuzione alle imprese per creare occupazione. La giustizia sociale è per noi un valore irrinunciabile”.

Sullo stesso tenore le parole dell’on. D’Alema.

E’ vecchio il valore dell’uguaglianza, in un mondo in cui dice l’Osservatorio Oxfam, in questi ultimi due anni la ricchezza aggiuntiva è finita per l’82% nelle tasche dell’!% dell’umanità? Nel nostro paese vi sembra giusto che il reddito medio di un’italiano del Nord sia 34.000 euro e quello di un cittadino del Sud sia invece di 18.000 euro? Come si dà una prospettiva ai giovani? Incoraggiando gli stagisti, favorendo il precariato? Vogliamo riportare in politica i grandi temi della società, combattere le ingiustizie, fare dell’equità fiscale il nostro obiettivo”.

Enrico Frasca

Pin It on Pinterest