Cerignola: Ordinanza sindacale per il conferimento degli imballaggi di cartone secondari e terziari.

5 Giugno 2019|Posted in: Cerignola

La raccolta degli imballi in cartone sarà articolata quotidianamente su due fasce orarie: dalle ore 6.00 alle 10.00 e dalle ore 13.00 alle 16.00.

Il Sindaco di Cerignola, su indicazioni dell’Ufficio Ambiente, ha firmato in data 03/06/2019 l’Ordinanza n. 65-2019_Gab. Ulteriori misure per garantire il funzionamento e gestione servizio igiene ambientale, con la quale vengono fissate le modalità di conferimento degli imballaggi di cartone secondari e terziari.

Per gli esercizi commerciali, è disposto l’obbligo di conferimento degli imballi in cartone, piegati, legati e privi di materiale estraneo (polistirolo, fascette etc.) ovvero compattati in modo da ridurne il più possibile il volume, nella fascia oraria successiva alla chiusura serale dell’esercizio commerciale stesso.

La raccolta degli imballi in cartone sarà articolata quotidianamente su due fasce orarie:

dalle ore 6.00 alle 10.00 e dalle ore 13.00 alle 16.00.

È inoltre vietato ai detentori di imballaggi secondari e terziari di depositare gli stessi nei cassonetti per R.S.U. o sulla pubblica via, con l’intento di disfarsene come rifiuti.

A carico degli inadempienti, a decorrere dalla data di pubblicazione dell’Ordinanza, sono previste le sanzioni indicate nel “Regolamento di Polizia Municipale”, fatta salva comunque l’applicabilità di norme speciali D.Lgs. n°152/2006 e relativo sistema sanzionatorio di cui al Titolo VI – Capo I – artt. 255 (“Abbandono di rifiuti”), 256 (“Attività di gestione di rifiuti non autorizzata”) e 261 (“Imballaggi”).

I controlli saranno effettuati dagli Agenti della Polizia Municipale, anche alla luce delle segnalazioni degli stessi operatori della SIA FG4.

Dichiara la dott.ssa Anna Maria Mininni, Assessore all’Ambiente del Comune di Cerignola:

“Considerato che il conferimento, disordinato e quantitativamente significativo, nelle vicinanze dei cassonetti stradalidi imballaggi in cartone da parte dei detentori, ha determinato una situazione di disagio ambientale, causata dalla sottrazione di volume utile degli stessi cassonetti, con conseguente limitazione di R.S.U. conferibili da parte delle utenze domestiche, riteniamo sia di fondamentale importanza assicurare il rispetto di norme ambientali e soprattutto del vivere civile!

Conclude l’Assessore all’Ambiente – Si aggiunga anche che il conferimento disordinato degli imballaggi, oltre a creare disagi igienici e visivi, compromette il recupero della frazione di cartone ad impianto di recupero, perché il più delle volte altri utenti preferiscono lasciare i sacchi dei rifiuti nei cartoni abbandonati anziché nei cassonetti, oltre che creare difficoltà nelle operazioni di raccolta, poiché gli operatori devono recuperare i cartoni sparsi per i marciapiedi e fare più giri di raccolta per coprire le utenze”

Pin It on Pinterest