Audace: pari e patta al Degli Ulivi Il recupero della seconda giornata termina 0-0

25 Settembre 2019|Posted in: Sport

Né vinti né vincitori. Nessun gol. Finisce 0-0 il derby tra Fidelis Andria e Audace. Mister Potenza, per il ritorno nella sua ex casa, conferma il 3-4-3 con il rientrante Longo a centrocampo al fianco di Sindijc. Tricarico tra i pali. Davanti solito tridente: Loiodice-Martiniello-Marotta. Favarin risponde con il 3-5-2: Dalla Bona all’esordio dal primo minuto a metà campo, Banegas e Cristaldi davanti.

La partita ci mette ben poco ad entrare nel vivo. Al minuto 2 è subito Andria pericolosa. Sponda al volo di Banegas che libera Petruccelli. Il centrocampista avanza palla al piede e lascia partite il tiro: Tricarico c’è e fa buona guardia. Il Cerignola gestisce il possesso palla e soprattuto dalle corsie esterne cerca lo spunto giusto. Loioidice, al minuto 16, si accentra e calcia a giro: palla sopra la traversa. La risposta dell’Andria è più minacciosa. Palla persa da Longo, Banegas recupera e calcia bene in porta: Tricarico è super e si rifugia in corner. Al minuto 27, dagli sviluppi di un corner, Alfarano si avventa su una palla vagante in area ma calcia alto. L’ultima emozione del primo tempo è di marca Fidelis. Minuto 39’, percussione di Pertuccelli dalla sinistra e tiro chiuso sul prima palo. Palla che termina di pochissimo sul fondo. 0-0 all’intervallo.

Nella ripresa l’Audace entra in campo con un piglio diverso e dopo una fase di stallo impensierisce severamente la Fidelis. Minuto 64’, Marotta riceve dagli sviluppi di un corner e calcia dritto per dritto sul primo palo: palla su fondo. Un minuto più tardi, ancora Marotta, cross smananacciato malissimo da Segantini. Longo ha la clamorosa palla del vantaggio ma calcia alto da buonissima posizione. L’Andria rischia molto ed è ancora Audace al minuto 62 a tirare in porta con Martiniello: alto. Al 69esimo, la Fidelis si affida a Petruccelli. Discesa libera del numero 16 che appena dentro l’area calcia da posizione defilata: palla larga. Le squadre sembrano stanche, i due mister provano a vivacizzarle con i cambi ma il risultato non cambia. All’87esimo Cinque chiama alla parata Segantini che respinge. Sul versante opposto, in pieno recupero, ci prova Gava: facile per Tricarico bloccare.

Finisce 0-0 il derby del Degli Ulivi. Per il Cerignola è un punto per ripartire dopo Brindisi ed avvicinarsi ad un altro importante derby: quello di domenica contro il Foggia.

IL TABELLINO

Fidelis Andria – AUDACE CERIGNOLA 0-0

(primo tempo 0-0)

MARCATORI:

Fidelis Andria (3-5-2): Segantini, Zingaro, Della Corte (81’ Gava), Cristaldi (54’ Tedesco), Banegas (71’ Palazzo), Kosnic, Petruccelli (71’ Arfaoui), Di Filippo, Catalano (74’ Massa), Dalla Bona, Cipolletta. A disposizione: D’Andrea, Bedin, Gava, Varriale, Muratore. All: Favarin

AUDACE CERIGNOLA (3-4-3): Tricarico, Nives (46’ Muscatiello), Caiazza, Longo, Syku, Coletti, Alfarano, Sindijc (50’ Russo), Martiniello (71’ Cinque), Marotta, Loiodice. A disposizione: Cappa, De Cristofaro, Tancredi, Di Cecco, Parise, Mentana. All: Potenza.

NOTE:

Ammonizioni: Alfarano (AC), Petrucceli (FA), Di Filippo (FA), Caiazza (AC)

Espulsioni:

RECUPERO:
primo tempo: 0’ minuti
secondo tempo: 5’minuti

Angoli:

Ufficio Stampa Audace Cerignola

Pin It on Pinterest