Cerignola: Ex asilo di Via delle Rose, Debora Di Nauta replica

20 Gennaio 2020|Posted in: Cerignola

Trasferimento del plesso di Via delle Rose e i silenzi della Provincia, le inesattezze del Preside Mirra. Adottata una soluzione che un tempo non si voleva

Il 18 Gennaio 2020 un quotidiano online ha pubblicato un articolo dal titolo “Stop ai doppi turni e nuova sede all’’IISS Pavoncelli, nell’Asilo di Via delle Rose”. La dott.ssa Debora Di Nauta, già Assessore alla Pubblica Istruzione, Teatro e Cultura del Comune di Cerignola, replica precisando che :

“Questo articolo spiega una versione non precisa dei fatti adducendo responsabilità alla Amministrazione precedente. Il ritardo del trasferimento del plesso comunale di Via delle Rose, dal Comune di Cerignola alla Provincia di Foggia, al fine di evitare i doppi turni agli alunni, corpo docente e personale, non è imputabile all’Amministrazione Comunale del Sindaco Franco Metta.

 Il Comune di Cerignola sin dall’inizio mise a disposizione della Provincia di Foggia i locali di Via delle Rose, nel corso del 2019 inviò una lunga serie di sollecitazioni, tutte a mezzo PEC, alla Provincia di Foggia aventi ad oggetto l’accettazione del documento di concordato onde permettere al Dirigente di proseguire con la Determina di passaggio. Mai avuto una risposta!

Al 28 Agosto 2019 la Provincia di Foggia non ancora aveva in previsione alcuna voce di spesa per i traslochi previsti presso Via delle Rose nonostante per mesi avessimo incontrato e ospitato sopralluoghi da parte dei tecnici della stessa Provincia di Foggia onde favorire i lavori al plesso in oggetto e sistemare il tutto entro Settembre”.

Per quanto riguarda il plesso di Via 25 Aprile (ex ITIS) la dott.ssa Di Nauta sottolinea altre imprecisioni nelle dichiarazioni del Dirigente dell’IISS “G. Pavoncelli”.

Il plesso di Via 25 Aprile era stato già giudicato non idoneo alle attività in essere a seguito di una prima ispezione, documentata agli atti comunali, precedente a quella oggetto di sgombero. Ritengo che dare informazioni erronee su questioni che hanno interessato il serio disagio degli studenti non sia giusto… Molte persone, per mesi,  hanno lavorato…  me compresa, e sono state ignorate sia dal Dirigente Scolastico che dalla Provincia di Foggia.

Il merito della concessione del plesso di Via delle Rose?  È nostro!! Perché abbiamo prodotto atti e documenti puntuali nonostante i tanti impedimenti e i silenzi!  

La Provincia dichiarò problematiche gravi e lavori ben più onerosi di quelli preventivati vista la presenza della “classi articolate”!  Come le avete sistemate? Che fine hanno fatto? Tutto è diventato semplice all’improvviso… o è stata fortemente voluta una soluzione che un tempo non si VOLEVA?”

Pin It on Pinterest