CIA-Agricoltori Italiani Puglia: LA PUGLIA HA BISOGNO DI ACQUA STAGIONE IRRIGUA DENSA DI INCOGNITE

8 Aprile 2020|Posted in: Agricoltura, Sindacati

Il Consorzio di Bonifica della Capitanata ha comunicato che la stagione irrigua per il comprensorio dell’Ofanto sarà aperta il #15aprile; mentre per il comprensorio del Fortore la data di apertura è stata fissata per il #20giugno. Le rispettive date di apertura sono state decise sulla base delle limitate risorse idriche accumulate dagli invasi gestiti dallo stesso Consorzio e tenendo presenti alcune questioni tecniche. Sia per il comprensorio Ofanto che per quello del Fortore, la dotazione sarà pari a 700 mc d’acqua per ettaro, fino a esaurimento delle disponibilità. “Rispetto all’anno scorso”, ha spiegato Raffaele Carrabba, presidente regionale di CIA Agricoltori Italiani, “abbiamo a disposizione la metà delle risorse idriche. E’ una situazione che conosciamo tutti, non si può nemmeno parlare di ‘emergenza’ poiché la mancanza d’acqua è cronica e perché da anni la nostra organizzazione sta facendo appello alle istituzioni di tutti i livelli affinché si colmino determinate lacune infrastrutturali già individuate e oggetto di nostre proposte ampiamente documentate e reiterate. Non si tratta di fare polemica con questo o con i passati governi nazionali e regionali, serve piuttosto riconsiderare la situazione e cominciare seriamente a porvi rimedio. #IN #TUTTA #LA #PUGLIA servono nuovi invasi o comunque un nuovo piano che permetta agli agricoltori di #Bari, della #Bat, delle province di #Brindisi#Lecce e #Taranto, così come del #Foggiano, di avere maggiori certezze rispetto alla risorsa idrica a disposizione per fare programmazione e investimenti. Com’è stato ampiamente dimostrato, i pozzi e gli invasi attualmente a disposizione non possono garantire che il fabbisogno del comparto primario sia soddisfatto in modo adeguato alle esigenze”.

Pin It on Pinterest