Foggia: “LAB Libera , un occhio sulla nostra terra”

20 Aprile 2020|Posted in: Foggia, Sociale

In questo tempo anomalo e di grandi cambiamenti delle abitudini sociali e aggregative le mafie non si fermano e continuano a riorganizzarsi, come abbiamo potuto assodare proprio nella città di Foggia. Il rischio di non accorgersi delle nuove dinamiche che si consolidano con il protrarsi della distanza sociale è forte, così come quello di allentare le reti di una comunità già fortemente minacciata dalla prepotenza mafiosa e dalle tante problematiche che la affliggono.

Come Coordinamento provinciale di Libera riteniamo importante tenere i fari accesi su ciò che avviene nel nostro territorio, provando, con gli strumenti a disposizione in questa situazione, a confrontarci, lanciare spunti di riflessione ed immaginare nuovi progetti. Abbiamo pensato, quindi, ad un laboratorio a distanza, “Lab Libera Foggia”, un contenitore di idee e di analisi, con incontri aperti sui social, momenti di formazione interni alla rete di Libera e lavori creativi che valorizzino l’impegno profuso in questi mesi e che preparino la nostra terra al dopo quarantena. Partiremo giovedì 23 aprile, alle ore 17, in diretta sulla pagina Facebook Libera Foggia, con un primo dibattito curato dal presidio di Libera “Nicola Ciuffreda e Francesco Marcone” di Foggia sul tema dell’usura e del welfare mafioso. Ad accompagnarci in questa analisi ci saranno Pippo Cavaliere, presidente della Fondazione Antiusura Buon Samaritano, e Giovanni Dello Iacovo, giornalista attento alle politiche pubbliche e istituzionali.

Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

Coordinamento Provinciale di Foggia

Pin It on Pinterest