Foggia:prevenzione della violenza di genere

12 Maggio 2020|Posted in: Foggia

Il liceo artistico “Perugini” di Foggia non si ferma. Il 12 maggio videoconferenza sulla prevenzione della violenza di genere

Evento conclusivo del progetto “EDVIGE” di Vìola Dauna con Anna Latino e con la presentazione di “Solo Mia” della giornalista Annalisa Graziano.

Martedì 12 maggio 2020, alle ore 11.30, si concluderà il progetto E.D.VI.GE. – Educare alle Differenze per prevenire la VIolenza di GEnere.

Il progetto, fortemente voluto dall’Associazione Vìola Dauna, ha visto coinvolto il Liceo Artistico “Perugini”.

L’evento si svolgerà in videoconferenza e vedrà la partecipazione di alunne, alunni, docenti, organizzatori ed esperti che hanno fattivamente contribuito alla riuscita del progetto stesso.

Partito a novembre con il lancio dell’iniziativa, si è snodato in diversi appuntamenti svoltisi presso il Liceo Artistico.

Tanti sono stati gli ospiti illustri che hanno affrontato le diverse tematiche legate alla violenza di genere, dall’abuso fisico e psicologico agli stereotipi sulle donne.

Le alunne e gli alunni delle classi terze hanno seguito tale percorso di formazione contribuendo anche con le loro specifiche competenze ed elaborando, con i docenti curriculari, alla realizzazione di opere e manufatti. I referenti per la Legalità, Cittadinanza e Costituzione del Liceo Artistico, i docenti Angela Favia, Maria Grifoni e Michele Sisbarra, hanno inteso arricchire il progetto con la lettura e la successiva presentazione del libro “Solo Mia” di Annalisa Graziano, che affronta le esperienze di donne vittime di violenza.

L’evento, dunque, sarà un coronamento finale per tracciare un bilancio su questa esperienza didattica che si apre al territorio con la sensibilizzazione dei giovani.

Nonostante le oggettive difficoltà, a cui la Scuola italiana ha dovuto far fronte, in tempo di Coronavirus, Il Liceo Artistico “Perugini”, oltre a definire strategie didattiche e formative tecnologicamente avanzate, ha continuato il suo impegno sociale per la formazione e sensibilizzazione dei suoi alunni sui grandi temi che riguardano le violazioni dei diritti.

“Un necessario e doveroso ringraziamento – sottolineano i referenti del progetto – va al dirigente scolastico che ha favorito la riuscita del progetto, alla dott.ssa Anna Latino, in rappresentanza dell’associazione Vìola Dauna, alla giornalista Annalisa Graziano, operatrice del CSV Foggia e autrice del libro “Solo Mia”, ai docenti Patrizia Maggi, Annamaria Toma, Cinzia Rossi, Antonietta Ciavarella, Immacolata Fontanella e Incoronata Gaeta, che hanno reso possibile la realizzazione di opere artistiche significative.

Un ringraziamento ai tanti enti patrocinanti come la Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, l’Ordine dei Medici della Provincia di Foggia, la Fimp Puglia, la Cattedra di Pediatria dell’Università degli Studi di Foggia e la Regione Puglia. Ma, soprattutto, un grazie di cuore alle alunne e agli alunni, che danno sempre prova di maturità, sensibilità e grande senso di partecipazione ai tempi dei Diritti Violati”.

Pin It on Pinterest