Regione Puglia:sperimentazione dell’ossigeno-ozonoterapia per la cura del Covid-19.

26 Maggio 2020|Posted in: Regione Puglia

Oggi abbiamo registrato solo 2 nuovi casi positivi al Covid19: in totale sono 2436 i pugliesi guariti, 1539 quelli attualmente positivi di cui 189 ancora ricoverati.

Il lavoro non si ferma: vi informo che stiamo avendo risultati incoraggianti anche dalla sperimentazione dell’ossigeno-ozonoterapia per la cura del Covid-19.

Su 7 pazienti in rianimazione trattati con questo metodo, 4 sono migliorati e sono stati trasferiti nei reparti di Malattie Infettive e di Pneumologia. I pazienti hanno mostrato un miglioramento dei livelli di ossigenazione ed un più lento e parziale miglioramento degli indici di laboratorio sullo stato infiammatorio dell’organismo.

Durante tutta la durata della procedura, è stato mantenuto costantemente un contatto verbale con i pazienti per verificare l’eventuale comparsa di effetti collaterali che non si sono verificati.

Ringrazio l’équipe medica dell’Ospedale Riuniti di Foggia e tutti gli operatori sanitari per aver avviato questa importante sperimentazione.

*

PER CHI VUOLE APPROFONDIRE:
L’ossigeno-ozono terapia consiste nell’uso di una miscela di ossigeno e ozono per stimolare e aumentare i meccanismi di protezione nei confronti della produzione di radicali liberi e di sostanze tossiche per le cellule. La terapia ha un potente potere anti-infiammatorio che si esplica attraverso la liberazione di citochine dotate di attività immunostimolanti o immunodeprimenti.

Attraverso l’azione antiinfiammatoria, antiedemigena ed immunomodulante dell’ozono somministrato per via sistemica (autoemotrasfusione-AHT), si prevede di poter migliorare la performance polmonare in termini di scambi gassosi, miglioramento dell’ossigenazione e riduzione dell’infiammazione.

Pin It on Pinterest