Cerignola: La laicità della “Laudato si’”

10 Novembre 2020|Posted in: Cerignola

Incontro organizzato dal Rotary Club di Cerignola

in collaborazione con la Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano

Nell’anno del quinto anniversario della pubblicazione della lettera enciclica di papa Francesco sulla «cura della casa comune», il Rotary Club di Cerignola-Distretto 2120, guidato dal presidente, il dott. Francesco Dibiase, in collaborazione con la Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano, ha organizzato un incontro di approfondimento sul tema “La laicità della ‘Laudato si’”: «Quando parliamo di “ambiente” – scrive papa Bergoglio al n. 139 del documento – facciamo riferimento anche a una particolare relazione: quella tra la natura e la società che la abita.

Questo ci impedisce di considerare la natura come qualcosa di separato da noi o come una mera cornice della nostra vita.

Siamo inclusi in essa, siamo parte di essa e ne siamo compenetrati.

Le ragioni per le quali un luogo viene inquinato richiedono un’analisi del funzionamento della società, della sua economia, del suo comportamento, dei suoi modi di comprendere la realtà». 

Nel pieno rispetto delle norme previste per il contenimento del coronavirus, l’incontro avrà inizio alle ore 20,30 di venerdì, 13 novembre 2020, e sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook-Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano.

Coordinati dal presidente Dibiase, interverranno Sua Ecc. Mons. Luigi Renna, vescovo della diocesi, e il prof. Angelo Giuseppe Dibisceglia, docente di Storia della Chiesa nell’Università Pontificia Salesiana di Roma. «Occorre sentire nuovamente – continua il Pontefice al n. 229 – che abbiamo bisogno gli uni degli altri, che abbiamo una responsabilità verso gli altri e verso il mondo, che vale la pena di essere buoni e onesti.

Già troppo a lungo siamo stati nel degrado morale, prendendoci gioco dell’etica, della bontà, della fede, dell’onestà, ed è arrivato il momento di riconoscere che questa allegra superficialità ci è servita a poco».

Pin It on Pinterest