Cerignola: Servi di nessuno: Rifondazione Comunista merita rispetto.

In vista delle prossime Elezioni Amministrative per il Comune di Cerignola, abbiamo partecipato sin dall’inizio ai tavoli di discussione organizzati dal Movimento 5 Stelle che ringraziamo per l’invito e soprattutto per l’impegno a fornire un nome unico per l’intero Centrosinistra. 

Dopo la seconda riunione con tutte le forze politiche coinvolte, dove sono emersi ben sei nominativi sul quale discutere, nella riunione successiva accade qualcosa di incredibile.

Qualcuno ha preferito parlare solamente del proprio candidato, tra le altre cose nemmeno menzionato nel ventaglio dei sei precedenti, ponendo il proprio veto e la propria volontà di dettare linee e strategie come unica via possibile ed unitaria.
Ecco, noi non dettiamo regole in casa altrui.

E’ una questione di educazione e di rispetto, non solo verso il Movimento 5 Stelle organizzatore del tavolo di discussione ma soprattutto per l’intera città. 

L’ultima esperienza amministrativa ci insegna che Cerignola non ha bisogno di arroganza, e sicuramente questo modo di fare non è unitario e tantomeno appartenente a quei valori di sinistra che ci appartengono.

Insieme ad altre forze politiche, Rifondazione Comunista ha preferito togliere il disturbo a quella che era diventata una discussione ormai unilaterale, scegliendo di continuare il proprio percorso.
Savino Franzi

Pin It on Pinterest