Cerignola: Stabilizzazione assistenti sociali e nuove assunzioni

“La rete dei servizi sociali sarà potenziata e ampliata. È un processo che intendiamo portare a termine perché i servizi sociali possano essere il fiore all’occhiello di questa città e dell’intero territorio. Stabilizzeremo i lavoratori che già hanno prestato servizio a tempo determinato e ci orienteremo verso nuove assunzioni”. L’assessore al Welfare e vicesindaco della giunta Bonito, Maria Dibisceglia, annuncia il piano di investimenti e di risorse aggiuntive per l’Ambito di Cerignola alla luce di quanto disposto dal programma del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dal Pon Inclusione e dal Fondo Nazionale per la Povertà (Quota servizi).

“La riorganizzazione dell’organico ci permetterà di raggiungere traguardi importanti e di avere una ricaduta positiva sull’intero sistema del welfare della nostra città. La trasformazione a tempo indeterminato di precedenti rapporti di lavoro attivati originariamente a tempo determinato rappresenta un passaggio fondamentale per il potenziamento della rete sociale del nostro Comune”, dice Dibisceglia.

“L’obiettivo finale – prosegue l’assessore – è quello di raggiungere lo standard, previsto per legge, di un assistente sociale ogni 4500 abitanti. Ad oggi purtroppo siamo molto al di sotto di queste linee guida, dovendo raggiungere lo standard di 1 assistente sociale per ogni 6500 cittadini”.

Pertanto nasce la necessità, confortata dalle nuove disposizioni del Ministero, di stabilizzare il personale e dare inizio alle procedure per ulteriori assunzioni.

Pin It on Pinterest