Pezzano Adesso Cerignola: Centro di formazione e inclusione nel quartiere “San Samuele”

“Progetto voluto da nostra Amministrazione primo in Italia nel Pon Legalità. Strabismo sindaco ormai grottesco”

“Buone notizie per la città di Cerignola.

Un’altra importante opera voluta dall’Amministrazione Metta va a finalizzazione.

È il “Centro residenziale, di inclusione sociale e di formazione per immigrati” che nascerà ufficialmente, come da nota stampa del Comune, il prossimo 16 settembre, quando avrà luogo il formale taglio del nastro.

Si tratta, com’è evidente e risultante dagli atti, di un progetto a cui ha lavorato la precedente amministrazione Metta, in particolare il sottoscritto in qualità di assessore al Welfare e l’ex assessore al Patrimonio Pasquale Morra, finanziato nell’ambito del PON LEGALITA’ 2014 – 2020 e risultando PRIMO nella graduatoria nazionale del Ministero degli Interni.

Un riconoscimento che non può che riempirmi di orgoglio. Mediante quelle risorse si è potuto recuperare e valorizzare l’immobile comunale di via Gran Sasso, meglio conosciuto come “stecca” che ospiterà il Centro, nel quartiere di San Samuele. Lieti, dunque, che la città potrà godere di un nuovo, importante contenitore di accoglienza dei più deboli, confermandosi così comunità aperta e solidale.

Assolutamente rassegnati, invece, allo strabismo del sindaco Bonito che con una mano accusa il precedente governo di tutti i mali della città e con l’altra si “appropria”, ormai reiteratamente, di opere meritorie figlie proprio di quella amministrazione, guardandosi bene dal riconoscerne la paternità.

Noi abbiamo fatto i fatti, lui va per convegni.

Ma, ormai, siamo al grottesco.

E il grottesco vale quel che vale.

Gli suggerisco Aristotele: <>. Buona inaugurazione a Cerignola”.

Pin It on Pinterest